Miglior Branded Podcast 2021: Beyond Sound

Si è tenuta il 30 aprile 2022 al Teatro Carcano di Milano, la prima edizione de IlPod (Italian Podcast Awards), il premio nazionale conferito ai migliori Podcast dell’anno.
Organizzato da Tlon, il progetto fondato da Maura Gancitano Andrea Colamedici, l’Italian Podcast Awards si ispira ai British Podcast Awards e agli Australian Podcast Awards. Candidati a questa prima edizione ben 221 podcast, in gara in 20 diverse categorie, giudicati da venti professionisti.

Beyon Sound
di Paolo Barberi e Gianluca Stazi
Musica: Gianluigi Gallo – Soundwalk Studio
Redazione: Anita Panizza
Produzione: VOIS per WeBuild

Un podcast che, attraverso i cantieri e le costruzioni, ci apre le porte ad un mondo fatto di persone, storie, suoni e scoperte che ci fanno capire più da vicino i dietro le quinte delle grandi opere architettoniche.

Ponti, ferrovie, metropolitane, strade.
Quando il cantiere di una grande infrastruttura compare sulla strada di casa l’unica cosa che riusciamo a percepire sono i suoi suoni. Ma ogni opera raccoglie storie di cambiamento e di trasformazione: per il territorio, per le persone che lo vivono e per quelle che dedicano anni della loro vita a quel progetto.
I racconti di queste persone ci porteranno oltre questi suoni, oltre le difficoltà e le sfide che si celano in tutte le grandi infrastrutture.

Oltre al cantiere, l’attenzione è posta a cosa sta intorno al cantiere. Partiamo infatti dal contesto esterno che ci permette di collocare il cantiere all’interno del territorio nel quale va a impattare. Trattando infatti nella maggioranza dei casi di opere pubbliche, queste acquisiscono significato e valore se contestualizzate nel territorio in cui rivestono la loro funzione.

Il viaggio di Beyond Sound, oltre i suoni dei cantieri, parte da Napoli, dove sta nascendo una nuova linea ferroviaria che collegherà l’Europa alle sue profonde radici mediterranee. Un’opera che parla di incontri, unendo culture con la velocità del treno e il fascino senza tempo della ferrovia.
Beyond Sound prosegue il suo viaggio nel Sud Italia parlando di Napoli, della sua metropolitana fatta di archistar e arte contemporanea e di una nuova fermata, che collegherà l’aeroporto di Capodichino con il centro città. Un’opera in cui confluiscono funzionalità e bellezza, il miglior biglietto da visita per l’intera città di Napoli.
Grandi opere costruite da imprese che possono modificare e riqualificare intere aree urbane, improntando il cambiamento verso la sostenibilità ambientale. E’ il caso della Nuova Sede Eni a San Donato Milanese, nell’hinterland della città, esempio green che segue altre sperimentazioni come quella del Bosco Verticale e del quartiere nato intorno ad esso.
Ogni infrastruttura nasce in funzione del territorio che la circonda, migliorando servizi e aprendo nuove possibilità. E’ la storia della celebre Route 66, che ha segnato la crescita degli Stati Uniti, ma anche dell’Autostrada A1, simbolo del Boom economico italiano. Il Quadrilatero Umbria-Marche vuole proseguire questa tradizione, favorendo lo sviluppo di un Centro Italia segnato da fenomeni sismici e gap infrastrutturale.
Inseguendo macchine nate per divorare la roccia siamo finiti sotto le montagne, in uno dei luoghi più multiculturali d’Italia. Stiamo parlando del Brennero, e in particolare dell’area tra Mules e Isarco, zona di confine dove si incontrano le culture italiana, tedesca e ladina. In questi luoghi, dove passa oggi il 30% delle merci che valicano l’arco alpino, sta nascendo un tunnel ferroviario che diventerà il più lungo al mondo. Un’opera parte dei Corridoi europei della mobilità, la rete TEN-T, che renderà più veloci ed efficienti gli spostamenti di merci e passeggeri all’interno dell’Unione Europea.
Palermo e Catania, le due città principali della Sicilia, sono da sempre divise da piccole, grandi rivalità culinarie, prima ancora che dai molti chilometri. Ma a breve una nuova linea ferroviaria ad alta capacità sarà in grado di avvicinare questi due importanti centri, riducendo i tempi di percorrenza e aumentando la frequenza delle corse grazie al raddoppio ferroviario. Un viaggio attraverso una terra ricca di unicità territoriali, che percorriamo tra binari e street food, bande di paese e cavalcavia in acciaio.
La Calabria è una regione ricca di paesaggi e identità diverse. Tra le catene montuose, i parchi e il mare sono moltissime le storie da scoprire, viaggiando in auto, in bici e addirittura in Vespa, con il Giro vespistico dei Tre Mari. E proprio qui, nell’area intorno a Sibari, proseguono i lavori di ammodernamento della S.S. 106, un’arteria fondamentale per gli spostamenti sul versante Jonico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...